Daniele Fioretti


Via Leonardo da Vinci, 27 CAMPIGLIA MARITTIMA (LI)
REGIONE: Toscana

3397233437

danielefioretti7@gmail.com
PEC: dfioretti@pec.it

live:41a84b209e82851f


01794370492

10.05.89

ANNI DI ESPERIENZA:4


248 Visite del profilo

CODICE RUI:E000486674
SEZIONE:E
ISCRITTO NEL: 19.09.14

LINK PERSONALI

SITO PERSONALE -CLICCA QUI https://t.me/fiorettiefinanza
LINK SOCIAL- CLICCA QUI: https://www.linkedin.com/in/daniele-fioretti-07616b134/

MAPPA

Stacks Image 29095

DESCRIZIONE

Sono consulente assicurativo dal marzo 2014 presso Alleanza Assicurazioni S.p.a., mi occupo principalmente di risparmio gestito e durante tale periodo ho incrementato il portafoglio che mi è stato affidato. Negli anni precedenti sono stato un giocatore di calcio semi-professionista. Dal 7 novembre 2016 sono diventato titolare di settore (Senior Insurance Advisor Team Manager), ruolo di alto profilo all’interno dell’azienda in quanto sono responsabile di tre collaboratori nella mia squadra. Inoltre ho concluso il mio percorso di studi, che ho portato avanti parallelamente agli impegni lavorativi, sportivi e sociali; sono dottore in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali ed ho conseguito l'Executive Master in Finance di ISB. Nell'ottobre 2017 è stata pubblicata la mia ricerca accademica su EAI dal titolo: "La politica monetaria: il ruolo della BCE prima e dopo la crisi".
Sono socio dell'associazione di educazione finanziaria e previdenza WI-Welfare Integrato e ho un mio canale Telegram "Fioretti & Finanza" https://t.me/fiorettiefinanza
Il 23 novembre 2017 ho conseguito l'iscrizione all'Albo Unico dei Consulenti Finanziari OCF, con il punteggio di 92/100.
Ritengo di essere una persona determinata, dinamica, socievole, disponibile per aiutare gli altri, volenterosa e desiderosa di imparare e di crescere sotto il profilo professionale

COMPAGNIE

COMPAGNIE DI ASSICURAZIONI
ALLEANZA ASSICURAZIONI

COMMENTI


I SUOI POST

Daniele Fioretti

Ha Scritto:

💰Come crearsi la pensione di scorta a “costo zero”

📶 Ogni dipendente ha un accantonamento ricorrente di cui non si rende conto, finalizzato alla futura liquidazione. Stiamo parlando del TFR che rappresenta circa una mensilità (per l'esattezza il 6,91% del reddito lordo annuo) e può essere tassato in maniera diversa a seconda che sia lasciato in azienda (o all’INPS nelle imprese con più di 49 dipendenti) o che sia conferito in un fondo pensione complementare.

🚀 È possibile pensare e agire per tempo alla futura pensione, senza alcuna uscita mensile, sfruttando il fattore T (tempo) e la capitalizzazione composta (interessi sugli interessi).

💡 Pensate che se un giovane di 25 anni con un reddito di 25.000 € lordi lasciasse il proprio Tfr in azienda, si troverebbe 100.000 € lordi accantonati ma solo 73.000 € netti di liquidazione. Al contrario con lo stesso montante e senza contare gli interessi, in un fondo pensione riceverebbe 91.000 € netti tramite la fiscalità agevolata, che equivarrebbero a circa 400 € mensili di pensione integrativa.

💸 Qualora la scelta fosse presa più tardi il vantaggio sarà proporzionale agli anni di adesione con una tassazione massima del 15%, contro la tassazione del Tfr in azienda secondo le media delle vigenti aliquote Irpef degli ultimi 5 anni (dal 23% fino al 43%).

Per informazioni aggiuntive sono a disposizione online ed offline.

#educazioneprevidenziale

2018-03-11 15:58:04


Daniele Fioretti

Ha Scritto:

5️⃣ PASSI VERSO L’EDUCAZIONE FINANZIARIA DI BASE: LA POTENZA DELL’INTERESSE COMPOSTO📶

🇮🇹In Italia le indagini sugli adulti e sugli studenti segnalano un livello di educazione finanziaria particolarmente basso. L’Italia si colloca all'ultimo posto tra i paesi europei, con solo il 37% che risponde correttamente ad almeno 3 delle 5 domande su concetti di base.

📶Oggi parliamo del passo numero 1️⃣: l’interesse composto rispetto all’interesse semplice, riesce a far moltiplicare i nostri soldi in maniera esponenziale nel tempo. Con l’interesse semplice abbiamo un interesse che non si somma agli interessi precedentemente accumulati.

💡Invece con l’interesse composto riusciamo a capitalizzare gli interessi sugli interessi. Che significa?

🏌🏻‍♂️🏌🏿‍♂️Pensate a due giocatori di golf che guadagnano 0,10 € per ogni buca. Il nostro amico Semplice vince e non reinveste i suoi soldi, spendendo la sua cedola, alla fine avrà vinto al massimo 1,80 €.

💰Al contrario il furbo Composto rimanendo investito potrà vincere raddoppiando ad ogni buca fino alla 18esima, accumulando ben 13.107,20 €. Una vera e propria potenza!

💭Pensate che l’interesse composto vi fa guadagnare di più negli investimenti e rende più onerosi i vostri finanziamenti (mutui, prestiti).

#educazionefinanziaria

2018-03-11 15:56:05


Daniele Fioretti

Ha Scritto:

In pensione 10 anni prima: con la previdenza complementare si può

Vedi la pensione futura come una meta irraggiungibile? Non hai tutti i torti, nel corso degli anni si sono susseguite numerose riforme le quali hanno progressivamente aumentato l’età pensionabile in base alla speranza di vita.

Non sto ad elencarti i motivi e la storia di queste riforme, ma è condiviso da tutti che ci troviamo davanti ad un problema ed è compito di un consulente previdenziale trovare una possibile soluzione.

Pianificare il futuro aiuta a risolvere situazioni complesse e a prevedere le possibili criticità, quindi iniziare a pensare oggi al domani può rendere più serena e rilassata la nostra età avanzata. Come fare?

Tramite l’adesione ad un fondo di previdenza complementare è possibile andare incontro a due obiettivi fondamentali del ciclo di vita di una persona:

- mantenere lo stesso livello di reddito al momento della pensione, riducendo la scopertura, qualora sia sempre viva la voglia di lavorare fino all’età di accesso ai requisiti di pensionamento.

- avere una rendita anticipata integrativa 10 anni prima della pensione, oggi è possibile grazie all’approvazione del Ddl Concorrenza, nel quale all’art. 38 b) è stato portato da 5 anni a 10 anni l’accesso ai requisiti per la rendita anticipata.

Due obiettivi diversi da poter cogliere con uno strumento, in base alle esigenze future.

Inoltre tramite il dgls 252/2005 sono stati introdotti dei vantaggi fiscali sia per il conferimento del Tfr in un fondo pensione (per dipendenti e aziende), sia in riguardo al versamento volontario in fase di accumulo. Li conosci? Per approfondimenti e informazioni sono disponibile per un colloquio informativo di persona, su Skype o Telegram.

©️Daniele Fioretti

2018-03-11 15:54:15


Daniele Fioretti

Ha Scritto:

Pensione anticipata: meglio il riscatto di laurea o l’adesione alla Previdenza complementare?

💡Prendo spunto da un eccellente video dell’ottimo Marco Lo Conte, giornalista de “Il Sole 24 Ore”, per trattare un tema importante sempre più sentito dalla popolazione: come poter anticipare la pensione?

↔️Le vie possono essere molteplici in casi particolari, oggi parleremo delle due via più diffuse: il riscatto di laurea o un piano di pre-pensionamento tramite un fondo pensione complementare.


👨‍💼Prendiamo l’esempio di un ragazzo nato il 01/01/1990 che lavora da un anno con un reddito di circa 24.000 € e vuole riscattare quattro anni di università. Il costo dell’operazione è stimato intorno a 39.500 €, per un possibile anticipo pensionistico di 2 anni, da 69 a 67 anni, valevoli solo per anticipare la pensione ma non utili a livello monetario per incrementare l’assegno mensile futuro.


📊Se invece il ragazzo aderisse ad un fondo pensione destinando la stessa cifra divisa in blocchi da 5.000 € per 8 anni, aggiungendo il proprio Tfr ed un contributo successivo pari 100 € mensili in un fondo bilanciato (25% azioni, 75% obbligazioni) si ritroverebbe una rendita mensile pensionistica pari a 500 €, che si va a sommare all’assegno pubblico e la possibilità di anticipare la propria pensione di 5 anni tramite la Rita (rendita integrativa temporanea anticipata).


🎯La differenza risulta notevole perché il rendimento delle pensioni pubbliche (primo pilastro) è il Pil, che soprattutto nel caso dell’Italia ha una media molto bassa, invece nei fondi pensione complementari il rendimento è dato dal comparto d’investimento scelto, in base all’età, alla propensione al rischio e al ciclo di vita, storicamente più performanti del Pil sia nel caso del fondo più conservativo sia nel caso più aggressivo.


✅In entrambi i casi i versamenti sono interamente deducibili dal reddito e possono portare dei vantaggi fiscali interessanti.


🗣È importante educare i giovani e le famiglie italiane per conoscere al meglio le varie opportunità e consiglio di affidasi ad un buon consulente al fine di gestire le varie fasi della vita con un navigatore di fiducia, inoltre è sicuramente utile seguire i post e gli articoli del bravo Marco Lo Conte.

⁉️Per qualsiasi informazione o domanda sono a disposizione.

#educazioneprevidenziale

2018-03-11 15:51:25


I SUOI VIDEO

SERVE AIUTO?


BUONGIORNO! SONO SU SKYPE PER LA VIDEO-CHAT!... CI POSSIAMO INCONTRARE ANCHE DI PERSONA!
Stacks Image 3679
ATTIVO SKYPE! CLICCA!
Stacks Image 29077

Messaggio o Call